La banda ultra larga arriva in Trentino


Il progetto iniziale


Con la firma del 8 novembre 2017 del contratto di concessione per tutti i sei lotti aggiudicati nella gara di giugno 2017 pubblicata da Infratel Italia S.p.A(*), Open Fiber S.p.A è ora di fatto incaricata di realizzare la rete a banda ultra larga nelle aree a fallimento di mercato (chiamate aree bianche) della Provincia Autonoma di Trento.

L’intervento per la realizzazione della rete a banda ultra larga nella aree bianche del Trentino è stato suddiviso in 4 fasi distanziate ciascuna di due mesi, ognuna comprendente un numero di comuni da raggiungere.


Sviluppo dell'intervento nelle aree bianche

11/06/18

Comuni che hanno sottoscritto la convenzione al 8 giugno 2018

Da comunicazione Infratel si apprende che al 8 giugno 2018 i comuni trentini che hanno sottoscritto e inviato la convezione a Infratel Italia SpA sono 107 (139 pre-fusione).

06/06/18

Corte Conti UE, Italia su buona strada per banda ultralarga

L'Italia non riuscirà a raggiungere gli obiettivi Ue per il 2020 sulla banda larga ma, se la sua Strategia del 2015 basata sul modello 'wholesale' portato avanti da OpenFiber sarà attuata in modo corretto, potrebbe essere sulla buona strada per centrare gli obiettivi per il 2025 sulla banda ultralarga.

30/05/18

Comuni che hanno sottoscritto la convenzione al 29 maggio 2018

Da comunicazione Infratel si apprende che al 29 maggio 2018 i comuni trentini che hanno sottoscritto e inviato la convezione a Infratel Italia SpA sono 95 (122 pre-fusione).

23/05/18

Storo: Non firmiamo la convenzione Infratel

STORO - Il Comune di Storo rinuncia alla convenzione con Infratel, ma non è una brutta notizia. Il motivo è che a Storo e in altri comuni del Chiese la fibra ottica c'è già, ed è quella posata con lungimiranza dal Cedis.