La banda ultra larga arriva in Trentino


Il progetto iniziale


Con la firma del 8 novembre 2017 del contratto di concessione per tutti i sei lotti aggiudicati nella gara di giugno 2017 pubblicata da Infratel Italia S.p.A(*), Open Fiber S.p.A è ora di fatto incaricata di realizzare la rete a banda ultra larga nelle aree a fallimento di mercato (chiamate aree bianche) della Provincia Autonoma di Trento.

L’intervento per la realizzazione della rete a banda ultra larga nella aree bianche del Trentino è stato suddiviso in 4 fasi distanziate ciascuna di due mesi, ognuna comprendente un numero di comuni da raggiungere.


Sviluppo dell'intervento nelle aree bianche

08/11/18

Banda larga, in vista accordo Tim-Open Fiber sulla fibra ottica

Accordo in vista tra Tim e Open Fiber sulla fibra ottica. Le due società, a quanto risulta al Sole 24 Ore, hanno concordato un patto di non riservatezza (“non disclosure agreement”) funzionale a firmare un accordo commerciale sull’affitto di capacità in fibra ottica da parte di Open Fiber (controllata da Cassa depositi e prestiti ed Enel) a Tim.

02/11/18

Mori è stata "promossa" sbloccando la fibra ottica

Da zona "bianca" è passata a "grigia" e quindi non soggetta all'appalto nazionale ad Open Fiber. A questo punto riparte Telecom: in 15 giorni la rete sarà operativa.

23/10/18

Stato di avanzamento dei lavori e dei progetti al 23 ottobre 2018

Open Fiber comunica che al 23 ottobre i comuni presso i quali sono in corso i lavori di predisposizione della fibra ottica sono 8: Arco, Carisolo, Cavareno, Darè, Mezzano, Roncegno Terme, Volano, e Zambana.

24/09/18

Comuni che hanno sottoscritto la convenzione al 24 settembre 2018

Da comunicazione Infratel si apprende che al 24 settembre 2018 i comuni trentini che hanno sottoscritto e inviato la convezione a Infratel Italia SpA sono 129 (163 pre-fusione).