La banda ultra larga arriva in Trentino


Gli obiettivi


Con la firma del 8 novembre 2017 del contratto di concessione per tutti i sei lotti aggiudicati nella gara di giugno 2017 pubblicata da Infratel Italia S.p.A(*), Open Fiber S.p.A è ora di fatto incaricata di realizzare la rete a banda ultra larga nelle aree a fallimento di mercato (chiamate aree bianche) della Provincia Autonoma di Trento.

L’intervento per la realizzazione della rete a banda ultra larga nella aree bianche del Trentino è stato suddiviso in 4 fasi distanziate ciascuna di due mesi, ognuna comprendente un numero di comuni da raggiungere.


Sviluppo dell'intervento nelle aree bianche

29/07/19

Open Fiber, ritardi nella copertura delle aree marginali

Lavori conclusi in 170 comuni italiani (il 5% del totale del primo bando) ma per ora il servizio rimane sulla carta perché dai collaudi, la fase finale che precede la commercializzazione vera e propria, al momento gli esiti positivi sono a quota zero.

29/07/19

Comuni che hanno sottoscritto la convenzione al 29 luglio 2019

Da comunicazione Infratel si apprende che al 29 luglio 2019 i comuni trentini che hanno sottoscritto e inviato la convezione a Infratel Italia SpA sono 158 (198 pre-fusione)​

25/07/19

Approvati 8 nuovi progetti in Conferenza dei Servizi del 23 luglio 2019

Open Fiber comunica che in sede di Conferenza dei Servizi del 23 luglio scorso sono stati approvati i progetti per la posa della fibra ottica per 8 comuni.

24/07/19

Procedono (a rilento) i lavori per la posa della fibra ottica

Procedono i lavori per l'infrastrutturazione della fibra ottica in Trentino, in ritardo rispetto alle previsioni espresse nei mesi scorsi sopratutto a causa degli iter burocratici e amministrativi.